Bernini Palace: in viaggio sulle orme di Dante | Hotel Bernini Palace - Hotel 5 stelle lusso
X

BEST RATE GUARANTEED

Arrivo
Notti
Camere Persone  
Codice Promo

Bernini Palace: in viaggio sulle orme di Dante

Bernini Palace: in viaggio sulle orme di Dante

Tempo libero & Sport

Ven, 21/05/2021 - 10:00

La facciata del nostro Bernini Palace

Dici Firenze e pensi Dante. Soprattutto se alloggi al Bernini Palace, nel cuore della città: accanto all’ingresso c’è la lastra di marmo che recita «Nel piccol cerchio s’entrava per porta che si nomava da que’ della Pera», un verso tratto dal XVI canto del Paradiso dantesco. In effetti, nel XV secolo l’edificio era proprietà dell’antica famiglia Della Pera, antenati della famiglia dei Peruzzi, potenti banchieri citati dal sommo poeta. Ispirati da questa targa, iniziamo un viaggio nel legame tra Dante e la sua città natale. 

Il Bernini rinnovato punto di partenza per un tour dantesco 

Dallo scorso 5 maggio il Bernini Palace ha riaperto i battenti dopo avere attuato una serie di interventi di miglioramento per accogliere al meglio i suoi Ospiti. Allora partiamo da qui per esplorare la Firenze di Dante. Ci troviamo proprio al centro della città, dietro Piazza della Signoria, a pochi passi dalla Galleria d’Arte degli Uffizi, da Palazzo Vecchio, piazza Santa Croce e piazza San Giovanni. A soli tre minuti a piedi dall’hotel, in piazza Santa Margherita, troviamo la casa d’infanzia di Dante, oggi museo: su tre piani, racconta la sua vita e descrive la Firenze della sua epoca dal punto di vista politico, economico e sociale. In una stradina secondaria, in direzione via del Corso, troviamo la chiesa frequentata dalla sua famiglia, il luogo dove venne ufficializzato il matrimonio tra il poeta e Gemma Donati. Secondo la leggenda i resti di Beatrice, la sua musa, si troverebbero proprio qui, anche se per altri ricercatori sarebbero in Santa Croce. Per tradizione i visitatori scrivono lettere a Beatrice, lasciandole in un piccolo cesto. Andiamo a Palazzo Vecchio, invece, per ammirare la maschera funebre di Dante, una copia del volto – in realtà un falso storico successivo – che ha plasmato il modo in cui immaginiamo la fisionomia del poeta. Trovandoci nella zona delle Gallerie degli Uffizi non possiamo esimerci dal visitare le nuove sale appena inaugurate, con 105 capolavori cinquecenteschi e seicenteschi: non appartengono al nostro itinerario dantesco, ma il poeta ci perdonerà questa piccola trasgressione. Sul lato destro del Duomo ci imbattiamo nel “Sasso di Dante”, molto caro alle leggende cittadine, che raccontano come Dante si sedesse immerso in profonde meditazioni. Una versione severa, quasi irata, del poeta si trova fuori dalla chiesa di Santa Croce: la statua di Dante, opera ottocentesca, riflette lo stato d’animo del poeta, esiliato dalla città nel 1302 e morto a Ravenna. 
 

Un anno di eventi dedicati al sommo poeta

Il 2021 è l'anno del settecentenario della morte di Dante Alighieri. Ecco perché numerose istituzioni culturali hanno organizzato eventi e percorsi turistici sul tema, consultabili sul sito danteotosco700.it ideato da Fondazione Sistema Toscana.
 
Per tutto l’anno si alterneranno iniziative per l’anniversario. La Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ha commissionato un brano dedicato a Dante, eseguito in occasione dell’inaugurazione del nuovo auditorium, con la direzione di Zubin Mehta, e organizza una lettura integrale della Commedia al Teatro Goldoni in venti serate e una serie di concerti diretta da Riccardo Muti. L’Opera di Santa Croce ospiterà una lezione su Dante tenuta dallo storico Alessandro Barbero e la mostra multimediale “Dante Poeta Eterno” a cura di Felice Limosani, un progetto che nasce dalle famose incisioni di Gustave Dorè. Non mancano le performance: la Compagnia di danza Virgilio Sieni propone lo spettacolo “Paradise Nowin piazza della Signoria, il progetto Comoedia21 organizza una lettura integrale itinerante, e il cantante Simone Cristicchi presenta la sua opera teatrale “Paradiso, dalle tenebre alla luce” alla 75^ edizione della Festa del Teatro di San Miniato. Il Comune di Firenze inoltre promuove “Nel nome di Dante”, una serie di eventi che comprende un’esposizione a Palazzo Strozzi dell’artista britannico Tom Phillips e “In cammino con Dante”, un viaggio a piedi tra Firenze e Ravenna.
 

 

La Miglior Tariffa disponibile

Sul nostro sito web ufficiale vi garantiamo sempre la migliore tariffa disponibile e proposte esclusive per vivere un soggiorno indimenticabile.

Pagamenti Sicuri al 100%

Per la conferma della prenotazione con carta di credito questo sito utilizza un server sicuro, secondo lo standard mondiale di cifratura Secure Socket Layers (SSL).

Assistenza Costante

Il nostro staff è sempre a vostra disposizione per seguirvi durante le fasi di prenotazione ed offrirvi la soluzione migliore per il vostro soggiorno. Contattateci al numero telefonico +39 055 288621 oppure via mail a bookinghotelbernini@duetorrihotels.com